Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La fine dei selfie, wearable tech finalmente bella e mestieri d’arte anti-disoccupazione: desideri per il 2015

Seguire pedissequamente gli ospiti vintage di Carlo Conti su rai 1, rintanarsi a casa con un film e una cenetta azzeccata come fa una mia saggissima amica, al mare o sulle vette, tanto quest’anno la neve scende fra gabbiani e aquile indistintamemte, capodanno e’ una festa che trovo alla fine divertente perche’ di base si fa tutti la stessa cosa, cioe’ aspettare tutti la stessa ora, ma in modi totalmente differenti. Anzi, a pensarci bene c’e’ un’altra cosa che fanno abbastanza tutti, fare buoni propositi, o se non si e’ proprio in vena almeno augurarsi qualcosa di buono, di migliore. Lascio stare il mio anno personale, che e’ stato magnifico e tragico insieme come solo gli anni veramente indimenticabili sanno essere, e buttandola sul professionale sono queste le cose che mi auguro per il 2015:

1. che i selfie spariscano, o almeno diventino un passatempo di nicchia: il narcisismo dell’autoscatto dell’epoca social e’ diventato noioso come una zia che ti ammorba sempre con gli stessi, identici discorsi. Erano divertenti, sono obsoleti. Specie per chi li spaccia ancora come avanguardia.

2. che i neet tornino ad appassionarsi del lavoro, magari di un mestiere d’arte: sarebbe stupendo se alcuni, anzi tanti dei troppi ragazzi e ragazze che non studiano ne’ lavorano, in Italia circa il 32% dei giovani fra i 20 e 24 anni secondo le recenti stime della Lse, diventassero artefici del bello, orafi, pellettieri, sarti, ricamatori, incastonatori, orologiai, ossia tutti quei mestieri di arte e artigianato che producono le cose belle e preziose che rendono cosi’ attraente il made in Italy mel mondo

3. che la wearable tech diventi finalmente bella: gli abiti social, i gioielli intelligenti, la lingerie dotata di ai. Tutti progetti supercool, futuristici, ma ancora, troppo spesso, brutti. Che moda e’, anche se tech, se non ispira bellezza? La wearable tech rischia di diventare una specie di Balotelli, l’eterna promessa mai mantenuta.

4. divieto di farsi i disegnini sulle unghie oltre i 16 anni. Senza eccezioni

5. che le pmi della moda e del lusso made in Italy riescano ad accedere al credito che gli serve per crescere ed essere competitive all’estero e innovative nel loro settore. Anche se a volte alcune devono fare mea culpa, per esempio quando non sanno cos’e’ il web o non guardano piu’ in la’ della propria recinzione.

6. che si aprano nuovi mercsti esteri, meno controversi di certi big di ora: se il lusso soffre per l’embargo alla Russia, sarebbe bello e utile se nel 2015, a sorpresa, crescessero a dismisura mercati in Paesi piu’ “freschi” (che ne dite del Cile o del Marocco?)

7. che il new normal faccia boom ma restino sempre in tanti a osare: se gli hipster stanno seguendo un po’ il destino del selfie, e il new normal va benissimo per soppiantare l’old cafonal, propongo che coloro che continuano a osare, sperimentare e onorare la moda per la moda debbano essere tutelati come magnifiche tigri del Bengala

8. varie ed eventuali: che la cortesia sovrasti senza pieta’ l’arroganza; che la diffusione del web in Italia sia per tutti e ovunque, magari con tantissime reti wifi gratuite; che il made in Italy sia tale, senza commi microscopici a fondo pagina; che i lavoratori della moda facciano il loro lavoro con dignita’ ovunque, a fronte di un equo compenso; che la moda etica non abbia bisogno di manifesti e impegni ma diventi la piu’ banale delle normalita’; che le start-up che meritano (che pure “start-up” e’ termine e realta’ pericolosamente supercool) trovino investitori seri, generosi e illuminati

e’ tutto. mi farebbe piacere conoscere anche i vostri desideri, se vi va condivideteli qui con un commento. E poi auguri a tutti, andiamo a finire di farcire il panettone e a bruciare quello che non ci e’ piaciuto del 2014 nei bastoncini di scintille.

  • Paola Bottelli |

    @chiara beghelli, il mio desiderio è che tu torni in redazione. Finalmente! Auguri 🙂

  Post Precedente
Post Successivo